“ Uomo libero sempre avrai caro il mare.” Charles Baudelaire
“ Uomo libero sempre avrai caro il mare.”                                            Charles Baudelaire

Il giro della Sicilia a vela

Diciotto porti per scoprire gli angoli più belli della Sicilia e venti giorni per godersi un connubio emozionante di terra e mare da assaporare costa dopo costa, miglio dopo miglio. Un tour della Sicilia a varie tappe in cui è possibile imbarcarsi e sbarcare secondo le proprie esigenze e disponibilità.

Offriamo a tutti i soci partecipanti, l'opportunità di compiere il periplo dell'isola a bordo di una o più barche a vela messe a disposizione dei soci armatori, per la navigazione in flottiglia, che godono di ogni comfort. Possono ospitare fino a 6 ospiti in 3 comode cuccette separate e dispongono di 2 bagni con doccia, acqua calda, frigo, tender nonché la possibilità di cucinare a bordo.
 

PROGRAMMA di MASSIMA:
 

1) Il porto di partenza è quello dell'Etna di Marina di Riposto (CT). Il nostro viaggio proseguirà in senso antiorario per Taormina - Messina. A Messina è prevista la prima sosta. È una città che offre lo spettacolo unico del suo Stretto, un armonioso scenario di luci racchiuso tra le sponde calabro-sicule. 
 

2) Lasciando Messina alle prime ore dell'alba si raggiungeranno le scenografiche sette perle del Mediterraneo: le isole Eolie. In queste terre si avrà la possibilità di trascorrere la notte in una delle tante rade sicure che queste splendide isole offrono.


3) Di buon mattino, lasciando alle spalle le Eolie, si proseguirà la navigazione verso il porto di Cefalù, situato sulla costa settentrionale dell'isola ad una estremità del golfo di Termini Imerese. Cefalù è una piccola città di mare. Rinomato è il pittoresco porticciolo dal quale si osserva il caratteristico fronte a mare della città murata, con gli archi che fanno da ricovero alle barche.
 

4) Circa 35 sono le miglia da percorrere per raggiungere il nuovo porticciolo turistico "La Cala", posizionato al centro di Palermo, a due passi dal Politeama e dal centro storico della città che, nelle ore notturne, assume un aspetto pittoresco (da visitare).


5) Percorrendo altre 35 miglia si approderà a Castellammare del Golfo. Questa cittadina, che sorge sull'omonimo golfo, fonda la propria identità sul mare.


6) Proprio da questa località comincerà una singolare navigazione lungo le bellissime baie della "Riserva dello Zingaro" sino a raggiungere, in serata, San Vito lo Capo, la capitale del Cous Cous del Mediterraneo. Spiaggia tra le più rinomate dell'Isola, sorge in una conca ai piedi del monte Monaco, al margine della piccola penisola che chiude il golfo di Castellammare. Il borgo, di tradizione marinara, si è sviluppato intorno a un'antica fortezza-santuario dedicata a San Vito.


7) In meno di 20 miglia si raggiunge Trapani, la città più occidentale della Sicilia. Il paesaggio di questa località stupisce per la straordinaria bellezza. La configurazione della città a doppia falce, che si protende nel mare quasi a dividere il Tirreno dal Mediterraneo, riconduce al suo nome antico "Drepanon".


8) Da non perdere il tragitto in funivia per raggiungere Erice. Il percorso offre uno scorcio unico dello straordinario panorama delle isole Egadi, che raggiungeremo il giorno seguente in una circumnavigazione tra Levanzo e Favignana. Il giro si concluderà con l'arrivo a Marsala in serata.


9) Esclusivo nel territorio di Marsala è il paesaggio che alterna l'incantevole campagna alle spiagge, lo Stagnone e la fenicia Mozia. Arrivando in città sono i vigneti, con i filari regolari di viti, i protagonisti del paesaggio agrario costellato di bagli, specularmente ai grandi stabilimenti vinicoli nelle vie di accesso al centro abitato.


10) Ad una distanza di circa 15 miglia si estende Mazara del Vallo, in posizione strategica, al centro del Mediterraneo, tra il continente europeo e quello africano. Mazara è sempre stata meta di conquiste. Alla foce del fiume Mazaro, che attraversa la città, sorge il porto canale, su cui ruota l'attività della flotta peschereccia, prima in Italia.


11) Lasciando Mazara si prosegue per Sciacca, una città di mare, turistica e termale. Ricca di monumenti e chiese, è nota fra l'altro per il suo storico carnevale. 
Passando lungo la costa sud costeggeremo la famosissima "Scala dei Turchi". Una falesia viva costituita da uno sperone di marna bianca prominente sul mare, le cui falde degradanti a strato conferiscono un aspetto suggestivo, accentuato, a sua volta, dai forti contrasti cromatici se si pensa all'azzurro del mare e del cielo contrapposto al bianco accecante della roccia.


12) Il nostro itinerario continuerà sino a "San Leone", il porticciolo di Agrigento. Imperdibile è la valle dei Templi, unica al mondo per lo stato di conservazione.


13) In mattinata la navigazione procederà verso un'altra destinazione marittima: il nuovo porto turistico di Licata.


14) Costeggiando ancora il versante sud e passando da Punta Braccetto e Punta Secca, luoghi diventati famosi grazie alla serie televisiva "il commissario Montalbano", si toccherà nuovamente terra al porto turistico di Marina di Ragusa, una frazione del comune di Ragusa.


15) Di buon mattino, lasciando il porto di Marina di Ragusa, si costeggerà il punto estremo della Sicilia: l'isola delle Correnti. Proseguendo per Capo Passero faremo un tuffo sotto il famoso castello di Pachino per procedere sino al porto di Marzamemi, un piccolo borgo marinaro che dista circa 3 km da Pachino (Sr). Marzamemi è una parola araba <Marsà al hamen> che significa Rada delle Tortore; il nome deriva dall'abbondante passo di questi uccelli durante le migrazioni. 

16) Risalendo il mar Ionio sarà prevista una sosta davanti la riserva di Vendicari e nell'area marina protetta del Plemmireo, sino a raggiungere la famosa città di Siracusa, patrimonio dell'Unesco. Con l'isolotto di Ortigia, la città si distende fra la terraferma e il mare e le sue coste si chiudono a formare due approdi protetti: l'ansa del Porto Piccolo e il Porto Grande, ai piedi dei monti Iblei.


17) Quaranta sono le miglia che ci separano dal porto di Riposto, nostro punto di partenza. Meta ultima del nostro itinerario è la costa delle "Aci", dove è programmata una celere sosta. Il rientro è previsto, in serata, a Marina di Riposto.

 
           
I programmi potrànno subire modifiche anche sostanziali decise unilateralmente dall'organizzatore e/o dallo skipper per motivi di forza maggiore ovvero per cause dagli stessi non dipendenti. Tali variazioni saranno ugualmente adottate anche qualora sussistano problematiche di sicurezza e/o avverse condizioni meteo-marine.

Info

+39 393 9003214

email: info@ilventodigrecale.it

 

Il Vento di Grecale A.s.c.d.
Via Cristoforo Colombo, 128
95018 Riposto (CT)

Sicily - ITALY

A vela per un giorno!

In barca a vela giornalmente con i soci del "Il Vento di Grecale"

Weekend & Crociere

Un tranquillo fine settimana una in barca a vela, o una settimana in vacanza, con i soci del Vento di Grecale, facendoti accarezzare dalla calda brezza primaverile del mare Siciliano.

Mare Sicilia

ISCRIVITI ORA ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

* indicates required
Stampa Stampa | Mappa del sito
Il Vento di Grecale A.s.c.d.
Via Cristoforo Colombo, 128 - 95018 Riposto (CT), Sicily - ITALY
Partita IVA: 05074710871
mobile +39 393 9003214
info@ilventodigrecale.it

made by mediaetna